Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Venerdì 24 Novembre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Giuseppe Maria Farneti

Dal Blog di

Giuseppe Maria Farneti

Postato il: 2012-05-13 alle 20:20:56

Tags:

"LAVORO NERO E EVASIONE FISCALE" integrazione alle considerazioni fatte dal Dr.Mariano Spigarelli

Live Gubbio

Cronaca

“Lavoro nero ed evasione fiscale”- Integrazione alle considerazioni fatte dal Dr.Mariano Spigarelli.

Pregiatissimo dottor Spigarelli, mi accodo alle puntualizzazioni da lei fatte in data 10 corrente in merito a “ Lavoro nero ed evasione fiscale: sanzionato un ristorante eugubino”, cogliendo innanzitutto l’occasione per ringraziarla per le tante informazioni utili e di così elevato livello professionale che ha la bontà di fornire a noi concittadini.

In merito all’oggetto, apprezzo il suo equilibrio e condivido ogni sua considerazione sull’operato della Guardia di Finanza e sull’ingrato compito affidato ai funzionari di Equitalia. E’ ovvio che tali provvedimenti vengono presi fuori tempo massimo, con ritardo di decenni; tuttavia e in ogni caso, vale sempre il vecchio detto”meglio tardi che mai”.

Sono d’accordo sui costi della burocrazia, sul controllo delle uscite che dovrebbe essere rigoroso, sulla abnormità dei costi fiscali e previdenziali che forse molti operatori sono costretti ad evadere perché altrimenti non potrebbero sopravvivere. Come trovo sacrosanto che venga notevolmente ridotto il differenziale tra quanto costa un operaio o un impiegato al datore di lavoro e il salario o lo stipendio che costoro mettono effettivamente in tasca.

Ma a tutto ciò io suggerirei di dare anche un’occhiata ad un altro macroscopico “differenziale”, cioè quello che esiste tra i redditi dichiarati e i patrimoni costituiti: ricorrendo, per esempio, ad accertamenti retrodatati di 10 anni.

Se venisse rilevato che i redditi dichiarati nell’arco di questi anni contrastano macroscopicamente con i patrimoni costituiti, il fisco potrebbe mettere in atto tutti gli strumenti di cui dispone per togliere ai ladri l’indebito arricchimento e risarcire quell’80% di italiani che hanno pagato sempre le tasse e per giunta anticipatamente. Tutto ciò servirebbe a far ripartire i consumi e a dare un po’ di ossigeno anche all’economia. Buone cose.

Commenta l'articoloSCRIVI

  • luigino debartoletto 2012-05-15 alle 14:27:34

    E' la chiave di volta , il poter portare a conoscenza di tutti noi utenti della rete, l'informazione fatta da persone competenti, instaurando grazie a queste un dibattito necessario e costruttivo sebbene virtuale, finalizzato al sapere, alla conoscenza. Ritengo che la rete abbia stravolto il mondo politico, quella realtà arroccata, del tutto distante dal vero significato di politica che prevede l'attiva e libera partecipazioine del popolo per la costruzione del bene comune e non invece il mero persegiumento di interessi personali, neanche più del partito esclusivamente personali e di personaggi che concepiscono la politica in questo modo potrei citarne molti...Questo è un sistema che si e' servito per decenni della comunicazione che il sistema stesso ha creato, collocando persone fedeli, assoggettabili e non leali con la deontologia dell'informazione, a capo di redazioni e di telegiornali comunicando anche attraverso soap opere e programmi di intrattenimento studiati ad hoc sempre per far passare i loro messaggi (vedi Grande fratello, l'sola dei famosi, Costanzo e Defilippi ecc ecc.) Tutto questo per portarci allo stato attuale! Voglio ringraziare anch'io chi, senza interesse personale mette a disposizione le proprie competenze che sicuramente contribuiranno ad arricchire le nostre conoscenze.

  • Mariano Spigarelli 2012-05-14 alle 09:29:38

    Strumenti di accertamento per ricostruire patrimoni ce ne sono di fatto vari e tutti utilizzati dall'Agenzia delle Entrate (redditometro e controlli bancari), come pure da tempo ci sono strumenti atti ad aggredire i patrimoni riconducibili a soggetti che hanno evaso imposte. Il termine di accertamento che, di norma, è quinquennale, già da tempo può aumentare, fino a raddoppiare nel caso, ad esempio, di reati tributari, di evasione connessa ad attività finanziarie detenute in paradisi fiscali, di compensazioni di crediti inesistienti, etc.. Resto dell'avviso che la pressione fiscale in Italia abbia raggiunto livelli abnormi, ovviamente per chi paga le tasse, faccio ad esempio il caso di aziende che hanno utili fiscali, ma chiudono i loro bilanci in perdita per il meccanismo dell'IRAP, imposta indetraibile fiscalmente. Sono altresì convinto che la pressione fiscale abnorme alimenta l'evasione, nella misura in cui gli eccessi portano alla naturale conseguenza di disponibilità all'assunzione del "rischio". Resto altresì dell'avviso che condizione necessaria per "dare un po' di ossigeno anche all'economia", da tutti auspicato, sia l'introduzione tempestiva, ormai non più procrastinabile nel tempo, di un incisivo e tempestivo sistema di "controllo di gestione" della spesa pubblica, volto non semplicisticamente alla compressione di quest'ultima, quanto piuttosto alla sua riqualificazione, affinchè effettivamente possa introdursi un elemento sostenibile di sviluppo.

  • Giovanni Vantaggi 2012-05-14 alle 08:15:52

    Aggiungo che i primi che dovrebbero dare "l'esempio" sperperano il nostro denaro in questo modo (da http://www.umbria24.it/umbria-consulenze-esterne-milioni-crescono-dichiarazioni-affidamenti-compensi/96220.html): . Per non dire ancora di stipendi, rimborsi, ecc. di parlamentari sia nazionali che regionali (arcinoto il compenso de presidente della regione Sicilia e della Provincia di Bolzano che hanno stipendi non so quante volete superiori a quello del presidente degli USA Obama!) Sempre dal grande Totò: "E io pago!!!"

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it