Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Sabato 21 Ottobre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2012-11-17 alle 12:45:14

Tags: orfeo, goracci, questione, ferrovia

"Ancora sulla variante del raddoppio Orte-Falconara"

orfeo-goracci

Attualita

"Il convegno del Partito democratico svoltosi a Gualdo Tadino sul problema del raddoppio del tratto ferroviario Orte Falconara - si legge in una nota del consigliere regionale Orfeo Goracci - chiarisce molte cose. Sono intervenuto sull’argomento una decina di volte, lo spazio che non mi viene dato sugli organi di informazione regionali e locali non toglie il coerente impegno profuso.

Allego a queste note l’ultimo comunicato diffuso pochi giorni fa in occasione dell’inaugurazione dell’aeroporto dell’Umbria che ribadiva e sintetizzava il mio pensiero. A Gualdo è stato detto che ci sono Consiglieri Regionali che 'strizzano' l’occhio al Comitato 'Ultimo Treno'. Nel comitato a Gubbio ci sono rappresentanti che mi hanno fatto e mi fanno la 'guerra', alcuni 'padri' del comitato, di partiti diverso dal mio e 'concorrenti' elettorali, si sono ben guardati dal ricordare in manifestazioni pubbliche che è dall’autunno del 2010 che ho presentato una mozione sull’argomento, ciò non toglie che se una cosa è giusta e la si condivide (il Consiglio Comunale di Gubbio ha espresso questa posizione da più di un decennio) la si sostiene insieme a tutti coloro che hanno lo stesso obiettivo.

Le cose si fanno per e non contro. Rappresentare le esigenze di città e territori, a maggior ragione quando questi sono emarginati e penalizzati , lo ritengo un dovere oltre che un titolo di merito. Visto che a Gualdo Tadino autorevolissimi Sindaci hanno detto che 'i Consiglieri Regionali devono rappresentare gli interessi dell’intera Regione, non delle città da cui provengono', mi permetto sommessamente di ricordare che sostenere un progetto che vede la linea ferroviaria nuova e più veloce passare per Terni, Spoleto, Foligno, Assisi, bacino perugino e soprattutto aeroporto regionale a Sant'Egidio, ha un grande respiro regionale e di prospettiva.

E per chi non dovesse conoscere la geografia regionale l’ipotesi di variante del raddoppio della Orte Falconara che io sostengo e che vorrei vedere messa sul tavolo e confrontata con altre . . .non passa per la città di Gubbio e nemmeno sul suo territorio che pure è il più vasto della Regione!"

IL COMUNICATO DIFFUSO ALCUNI GIORNI FA

"L' inaugurazione del nuovo aeroporto Regionale San Francesco avvenuta sabato 10 novembre - ha affermato Goracci in una nota da noi già pubblicata nei giorni scorsi - oltre a rendere soddisfatti per l'importante risultato raggiunto, per le potenzialità di sviluppo che apre alla nostra Regione e per il ricordo di una grande protagonista della cultura e dell'architettura mondiale con la quale ho avuto l'onore e il piacere di 'lavorare' proficuamente a Gubbio come Gae Aulenti, mi spinge a risottolineare con forza un tema come quello del raddoppio della Orte-Falconara anzichè sul tratto attuale (sempre meno adeguato) prospettando la variante Foligno, Assisi, Aeroporto (Sant'Egidio), Fossato di Vico.

Il 4 ottobre c'è stata un' audizione (purtroppo le istituzioni richiedenti brillavano più per le assenze che non per le presenze) in seconda commissione che, al di là di roboanti comunicati, non ha prodotto grosse novità. Una mia mozione presentata due anni or sono non si ha il coraggio di sottoporla al voto del Consiglio. I gruppi consiliari e quelli maggiori in particolare, al di là di frasi di circostanza, sono profondamente divisi e non vogliono 'scontentare' territori e bacini elettorali.

L' apertura ufficiale del nuovo aeroporto con l' obbiettivo di arrivare ad avere nel giro di due/ tre anni un numero di passeggeri che superi il mezzo milione, dovrebbe rappresentare una molla in più a scegliere la variante rispetto alla vecchia ipotesi. Avere la nuova linea ferroviaria che con tempi veloci collega Roma ad Ancona e alla linea Adriatica passando per Assisi e l'aeroporto dell'Umbria sarebbe per logica e buon senso una risposta da cogliere immediatamente.

Se ci saranno soggetti che dimostreranno che quanto ho sopra velocemente scritto è sbagliato e non realizzabile se ne prenderà atto senza preclusioni, ma il minimo che mi sento di chiedere al Governo Regionale, alla maggioranza politica (della quale credo ancora di essere componente), al Consiglio Regionale tutto di prendere in considerazione questa proposta, almeno al pari di altre. Questa situazione di stagnazione assurda (il decidere di non decidere è sempre quanto di più negativo possa esistere in politica e nelle istituzioni) ci porterà a perdere davvero anche l'ultimo treno possibile!".

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it