Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Lunedì 23 Ottobre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Gubbio  Libera

Dal Blog di

Gubbio Libera

Postato il: 2014-12-28 alle 22:04:06

Tags:

L'ombra del Commissario Prefettizio

comune

Politica

L'ombra del Commissario Prefettizio negli atti comunali

Leggendo l'atto emesso dal Sindaco Stirati, Decreto n. 18 del 15/12/2014 avente ad oggetto: "Chiusura Uffici Comunali - giorno 2 geenaio 2015" (?), abbiamo appreso uno scoop incredibile; il ritorno del Commissario Prefettizio! Che Stirati, in campagna elettorale, abbia fatto promesse ben precise ed ora nell'amministrare esegua "ordini" che conducono nella direzione opposta a quella propagandata lo sappiamo ed è stato certificato con manifesti pubblici affissi da soggetti estranei alla politica.

Che non sia Stirati a governare i processi, nel senso che non è lui a prendere le decisioni, l'abbiamo appurato. Che nel suo agire, Stirati, si affidi esclusivamente alla burocrazia, alla "procedura", "annullando" di fatto il suo ruolo politico-amministrativo, è egli stesso a ribadirlo. Ma che addirittura aleggiasse ancora/già, nel nostro Comune, la figura del Commissario Prefettizio, proprio non ce lo aspettavamo. Infatti, nel suddetto decreto è testualmente riportato “che l’art. 50 c. 7 e l’art. 54 del D.Lgs. 267/2000 attribuiscono la competenza degli orari di apertura degli uffici pubblici al Sindaco (ruolo al momento ricoperto presso il Comune di Gubbio dal Commissario Straordinario)". Non solo, l'intero atto è completamente sballato e decreta "di stabilire la chiusura degli Uffici Comunali nel giorno venerdì 2 gennaio 2014" ??? Sarà un decreto retroattivo...?

Questo ulteriore atto dimostra con quanto dilettantismo e soprattutto con quanta superficialità agisca il Sindaco e la sua Giunta. Il Sindaco e l'Assessore al personale, Anastasi, non perdono occasione per parlare di trasparenza, ma ormai sono troppe le circostanze e soprattutto gli atti pubblici completamente "illegittimi". Alcuni recenti esempi: l'atto di nomina del vicesegretario comunale pubblicato e poi rettificato perché in contrasto con Regolamento e Statuto comunale; il decreto (n.12 del 18.11.2014) di nomina del nuovo segretario comunale "falso" e non ancora rettificato; transazioni economiche con dipendenti comunali oggetto di esposti alla Corte dei Conti; atti pubblici dichiarati non presenti nell'archivio comunale e poi, dopo l'ennesimo esposto alla Corte dei Conti, ricomparsi; lavori di realizzazione del nuovo centro commerciale in località Fontecese bloccati e ad oggi non se ne conosce ufficialmente la motivazione; servizi affidati direttamente, senza avvisi pubblici, a soggetti riconducibili a consiglieri comunali; assessori che agiscono in chiaro conflitto di interesse; e potremmo continuare.

Spesso ci è stato detto che le illegittimità riscontrate negli atti comunali sono riconducibili a meri "errori materiali". Probabilmente il decreto di chiusura degli uffici comunali del prossimo 2 gennaio rientra in questa fattispecie, è frutto di un copia e incolla, ma questo non ci esime dal denunciare pubblicamente la gravità di questo modo di operare di alcuni dipendenti di un preciso settore comunale ed al rischio a cui espongono l'Ente. E soprattutto la enorme gravità comportamentale di un Sindaco che, se trattasi di copia e incolla, non legge gli atti su cui appone la propria firma. Il decreto firmato da Stirati, oltre a segnalare la presenza (o presagire l'arrivo...) di un commissario prefettizio, decreta la chiusura di alcuni uffici comunali il 2 gennaio 2014. Dunque va annullato, visto che il prossimo 2 gennaio saremo nel 2015. Se il Sindaco ha deciso di "abdicare" dal suo ruolo politico e di affidarsi agli uffici e alla "procedura", quantomeno, legga ciò che firma, vi dedichi qualche minuto e controlli maggiormente i propri dipendenti, collaboratori e soprattutto gli atti e le "procedure" che gli sottopongono!

Siamo spaventati dall'incredibile leggerezza, dalla negligenza, che connota l'agire del Sindaco e dei suoi uffici, ledendo fortemente la credibilità dell'Istituzione! Siamo spaventati dalla non consapevolezza o non comprensione da parte del Sindaco del proprio ruolo e di quanto esso condizioni l'agire quotidiano di tutti noi cittadini.

Pertanto ci auguriamo che il Sindaco provveda al più presto a porre rimedio a questa imbarazzante condizione e inviti l'Assessore alle Risorse Umane a vigilare di più sui dipendenti e magari collegare qualche “performance” (termine ad ella tanto gradito) alla riduzione delle "imprecisioni", da parte degli addetti comunali, riportate nei documenti ufficiali.

Gubbio Libera

Commenta l'articoloSCRIVI

  • Gubbio Libera 2014-12-30 alle 19:15:39

    Caro Fabrizio, ci viene il dubbio che tu non abbia letto attentamente il nostrto comunicato.
    Nell'era del copia ed incolla anche noi comprendiamo che una svista ci possa scappare, ma quando su un fac-simile preso a riferimento, probabilmente quello del 2013, gli unici cinque aggiornamenti da fare vengono tutti sbagliati, ti rende l'idea di come vanno le cose in certi uffici comunali e di quanta attenzione viene posta nel controllo degli atti, da parte di tutti i vari responsabili (Sindaco compreso), soprattutto quando queste errori sono ripetitivi: vedi gli altri casi menzionati nel nostro comunicato.
    Tieni presente un’altra cosa, che qui non parliamo di un semplice errore grammaticale ma di errori di sostanza che invalidano il documento stesso, tant’è che dopo il nostro comunicato il Decreto è stato prontamente rettificato.

  • fabrizio radicchi 2014-12-29 alle 14:53:30

    Lo sbaglio nel pigiare un tasto non è che mi interessi molto, forse non è molto giusto che il 2 e 3 gennaio 2015 tutti gli uffici comunali siano chiusi, anche perchè il sabato qualcuno è sempre aperto.

  • marco mando 2014-12-29 alle 14:20:11

    Manco pel pulajolo!!!

  • Giancarlo Paoli 2014-12-29 alle 13:16:50

    Incommentabile !

  • salvatore angeloni 2014-12-29 alle 12:53:01

    Al totocalcio oltre che pagare il tredici ed il dodici, qualcuno mi ha detto che pagano anche le schedine con nessun risultato azzeccato.
    All'estensore del testo del decreto del Sindaco n. 18 del 15/12/2014 ed a tutti i controllori comunali (Sindaco compreso) che non hanno controllato niente un premio andrebbe comunque riconosciuto perchè per emettere un documento completamente sbagliato nella sostanza e non nella forma ce ne vuole:

    DECRETO DEL SINDACO N. 18 DEL 15/12/2014 (SINTESI)

    PREMESSO:
    - che la Giunta Comunale nella seduta del 11.12.2015 (n.d.r.:DI LA DA VENIRE) ha discusso l’argomento della chiusura degli Uffici comunali............

    CONSIDERATO:
    - che venerdì 2 gennaio 2014 (n.d.r.:EI FU)è giornata lavorativa ricompresa tra un giorno festivo, giovedì 1 gennaio, ed un giorno feriale non lavorativo, sabato 3 gennaio;
    - che possono essere ottenuti risparmi di spesa (riscaldamento, energia elettrica, pulizia,
    telefono) qualora gli uffici vengano tenuti chiusi per l’intero periodo compreso tra l’1 ed il 4
    gennaio 2014; (n.d.r.:EI FU)
    - che l’art. 50 c. 7 e l’art. 54 del D.Lgs. 267/2000 attribuiscono la competenza degli orari di
    apertura degli uffici pubblici al Sindaco (ruolo al momento ricoperto presso il Comune di
    Gubbio dal Commissario Straordinario); (n.d.r.:EI FU)

    D E C R E T A
    1. Di stabilire, per quanto in premessa, la chiusura degli Uffici Comunali nel giorno venerdì 2
    gennaio 2014 (n.d.r.:EI FU) con eccezione dei seguenti servizi…..

    3. Di trasmettere copia del presente Decreto alla Prefettura di Perugia – Ufficio Territoriale di
    Governo e al Comando della Stazione dei Carabinieri di Gubbio.
    4. Di trasmettere copia del presente Decreto ai Dirigenti di Settore.
    5. Di richiedere al Servizio Informazione e Partecipazione di dare la più ampia diffusione ai
    cittadini del contenuto del presente atto mediante appositi comunicati stampa ed al Servizio

    Sarebbe interessante sapere se in Prefettura e alla stazione dei Carabinieri di Gubbio qualcuno abbia letto il testo di questo Decreto.

    P.S.: Il testo completo del Decreto n. 18 del 15/12/2014 si trova sul sito del Comune di Gubbio

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it