Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Mercoledì 23 Agosto 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Comitato Beni Culturali Gubbio

Dal Blog di

Comitato Beni Culturali Gubbio

Postato il: 2016-03-24 alle 08:17:31

Tags:

NEMO PROPHETA IN PATRIA

Cultura

Relativamente all’intervento dell’Avvocato Aloia si precisa che forse qualche lezione di latino non farebbe male a chi si permette di usare una frase latina e non la sa riportare correttamente.

Si sottolinea inoltre che il titolo è improprio in quanto non si addice alla persona cui l’articolo si riferisce, che da sempre è stato profeta in “questa patria”. Di lui nessuno disconosce i meriti, come Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, nel campo del recupero del patrimonio storico e artistico del territorio, fino al discusso progetto di vetrificazione delle Logge dei Tiratori.

Relativamente alle “minoranze rumorose”, per quanto riguarda il Comitato per la tutela dei beni culturali e del paesaggio, se secondo l’Avv. Aloia esso ne fa parte, si fa notare che il “Direttore d’orchestra”, nonostante il continuo e maldestro tentativo di delegittimarlo, è nientemeno che il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

La posizione del Comitato dovrebbe essere ormai chiara a tutti: il Comitato ha sempre dichiarato la necessità del riuso delle Logge, opponendosi semplicemente alla vetrificazione, in quanto intervento incompatibile con la tutela del monumento e del centro storico di Gubbio, facendo proposte concrete alternative alla vetrificazione.

P.S. Per quanto riguarda l’inflazionata posizione di Vittorio Sgarbi si trascrive un significativo passaggio dell’intervista rilasciata recentemente, a Gualdo Tadino, a Giacomo Marinelli Andreoli, mai andata in onda su TRG.

Giacomo Marinelli Andreoli: "L’abbiamo sentita su La7 parlare anche del caso Logge. L’allestirebbe una mostra anche lì?"

Vittorio Sgarbi: "Sì, una mostra si potrebbe fare. È che lì bisogna capire, Colaiacovo che è molto attivo mette denari che vengono buttati via… bisogna trovare un progetto che non crei danno alle logge”.

Commenta l'articoloSCRIVI

  • Maria Grazia Fiorucci 2016-03-24 alle 14:33:27

    Se Vittorio Sgarbi, rispondendo a Giacomo Marinelli Andreoli, dice che si buttano via soldi e che bisogna trovare un progetto che non crei danno alle Logge, significa che, secondo lui, il progetto che si vorrebbe realizzare crea un danno alle Logge.
    D’altra parte sono più di due anni che Sgarbi, inascoltato come Cassandra, propone una mediazione per rendere le Logge utilizzabili, salvando l’integrità dell’edificio.

  • Un altra Gubbio 2016-03-24 alle 12:39:50

    Inoltre il tutto maiuscolo, come l'articolo citato, quando si dialoga sui social network, equivale ad URLARE! almeno così a me hanno "insegnato".
    Giovanni Vantaggi.

    • Oronzo Canà 2016-03-24 alle 14:33:58

      Noto che la polemica di qualche giorno fa ha prodotto dei cambiamenti. Scherzo! Ma il commento firmato ha tutto un altro significato... almeno ai miei occhi.
      PS. Non che prima non andava bene per carità, ma per chi si pone l'obbiettivo della chiarezza questo è un bel gesto
      Complimenti dottore

    • Oronzo Canà 2016-03-24 alle 14:35:11

      #andasse....
      Scusate

    • Un altra Gubbio 2016-03-24 alle 14:49:12

      Caro Canà, quanto affermato nel post, non riguarda un fatto che rientri nel programma e nell'iter di Un'altra Gubbio, riguarda solo la Buona Educazione nei comportamenti di chi usa i social network, per cui era logico apporre la mia firma.
      Ho utilizzato il Blogg di Un'altra Gubbio perchè come associazione abbiamo fin dall'inizio, scelto, partecipato e sostenuto il Comitato Beni Culturali Gubbio, avendo anche pubblicamente espresso la nostra contrarietà alla vetrificazione delle Logge.

  • Marco Fanucci 2016-03-24 alle 10:36:59

    Che volete che sia, un refuso (chiamiamolo così) fa figo! La beffa è che la conoscenza del latino non è garanzia di buona politica. L'esperienza amministrativa dello stimato latinista che siede a Palazzo Pretorio dovrebbe dimostrarlo.
    Insomma, a un sindaco latinista che consente lo scempio in predicato di essere perpetrato tra pochi giorni, preferisco un sindaco ignorante che impedisce la vetrificazione. Peccato che Aloia, oltre a conoscere poco il latino (come il sottoscritto, d'altra parte – al liceo faticavo a prendere 6), sia favorevole alla vetrificazione. Altrimenti lo avrei proposto sindaco!

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it