Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Martedì 26 Settembre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-03-04 alle 21:21:43

Tags:

CELLULARI E CHAT: SCUOLA MEDIA SOTTO TIRO

Attualita

Gira e fa rumore- riporta il Messaggero - una singolare circolare inviata a tutte le famiglie degli 814 alunni della scuola media “Mastro Giorgio-Nelli”, in cui la richiesta è esplicita quanto decisamente inusuale: si chiede ai genitori di indicare il numero di cellulare in uso agli studenti. Il dirigente scolastico dell'istituto, Isa Dalla Ragione, ha preso questa decisione dopo una vicenda che parte da una disposizione capace di suscitare forti reazioni e contro-reazioni. Tutto comincia dall'aver annullato, la settimana scorsa, la tradizionale festa del giovedì grasso nelle varie classi. Il dirigente ha spiegato che siccome la scuola organizza il veglione, altro appuntamento di lungo corso, e che le lezioni sono state sospese più del previsto nelle settimane scorse per il terremoto e la neve, non era il caso di sacrificare altro tempo. C'è da onorare e portare avanti un programma didattico e con le sospensioni che ci sono state per le ordinanze del sindaco, il dirigente ritiene preferibile concentrarsi sull'attività scolastica evitando di perdere altre giornate. Per tutta risposta le lezioni sono state disertate in massa con un vero e proprio sciopero non proclamato, come esplicitato dalla stessa Dalla Ragione nella circolare alle famiglie. Molti studenti non l'hanno presa bene e si è attivata una chat che ha coinvolto oltre un centinaio di loro, compreso qualche genitore, con espressioni a tinte forti e anche offensive nei confronti del dirigente e della decisione assunta per il giovedì grasso. Sono girati con insistenza i commenti più arditi e in qualche caso particolarmente sguaiati. Di questi messaggi è venuta a conoscenza la dottoressa Dalla Ragione che è rimasta sorpresa e delusa fino ad arrabbiarsi. Ci sono di mezzo gli avvocati e le segnalazioni alle forze dell'ordine per fare chiarezza sulla vicenda. Certe espressioni non le sono proprio piaciute e per questo intende andare sino in fondo, decidendo di tenere sotto controllo tutti gli studenti. Nella circolare è specificato che se i numeri di cellulare non verranno comunicati, ci sarà comunque l'acquisizione con le modalità consentite dalla legge. L'uso dei cellulari a scuola è vietato, ma oggi come oggi gli studenti lo portano comunque con sé facendone uso anche durante la mattinata. Solo che stavolta in chat è stato scritto di tutto e questa storia sta lasciando strascichi pesanti il cui esito resta tutto da vedere.

Commenta l'articoloSCRIVI

  • Btg San Marco 2017-03-05 alle 17:20:01

    Il numero del cellulare resta una questione privata, il regime fascita è finito da tempo pertanto sotto controllo (quello sanitario) ci andassero i dirigenti.

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it