Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Martedì 26 Settembre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-03-10 alle 09:34:37

Tags: Gubbio, Ancona

Caos Ancona, l'AIC minaccia lo sciopero: a rischio la gara col Gubbio

Ancona Calcio

Sport

Incombe persino il rischio che non si giochi la sfida in programma domenica sera tra Gubbio-Ancona (ore 20,30 al “Barbetti”). La minaccia giunge direttamente dal presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi, che a seguito dei fatti accaduti negli ultimi giorni nel capoluogo marchigiano ha prospettato anche questa soluzione in un duro comunicato emesso nella giornata di ieri. L’Ancona vive un momento di enorme difficoltà non solo a livello tecnico, ma anche e soprattutto societario: la proprietà è praticamente assente tanto che gli stipendi sono fermi al mese di ottobre (ne sono stati pagati solo alcuni di novembre e dicembre) e oltre ai giocatori nemmeno i collaboratori dello staff tecnico risultano essere stati pagati. SI è arrivati a un punto di non ritorno: essendo terminate le divise dello sponsor tecnico HS Football, da qualche gara l’Ancona ha rispolverato le casacche Macron delle passate stagioni. Inoltre tutto il materiale medico viene pagato direttamente allo staff di dottori che seguono la squadra (naturalmente a mo’ di volontariato). La squadra dorica ha raccolto un solo punto nelle ultime 7 gare, cedendo 2-0 in casa al Fano di Cuttone nel derby della scorsa domenica (nella foto il rigore fallito da Frediani) e incassando anche l’eliminazione in semifinale di Coppa per mano del Matera dell’eugubino Casoli (decisivo nell’1-0 della gara d’andata: al ritorno, mercoledì scorso, l’Ancona s’è fatto rimontare da 2-0 a 2-2). Al termine dell’incontro l’attaccante Paolucci ha avuto un forte diverbio con alcuni sostenitori, proseguito poi nella giornata di giovedì quando un gruppo di ultrà si è presentato all’allenamento allo stadio “Del Conero” interrompendo la seduta e prendendolo nuovamente di mira, tanto che all’attaccante è stato intimato di andarsene (al tecnico Giovanni Pagliari è stato chiesto in caso contrario di non schierarlo più). Solo l’intervento della Digos ha riportato la calma. In questo clima di grossa tensione l’Ancona proverà a preparare la gara del “Barbetti”, senza però tralasciare alcuna ipotesi, tra cui quella di un clamoroso sciopero in segno di protesta per l’aggressione ricevuta da Paolucci e per la situazione a dir poco disperata del club, con i giocatori costretti anche a sostenere le spese per i ritiri pre-partita e la Covisoc pronta a comunicare deferimenti che porteranno a penalizzazioni. In casa eugubina, al contrario, Magi lavora sereno nonostante la vittoria manchi da più di un mese (era il 5 febbraio: 3-2 alla Feralpi Salò). Potrebbe rivedersi in campo dal 1’ il baby Conti e non si escludono novità tattiche, col possibile varo di un inedito 4-2-3-1.

Commenta l'articoloSCRIVI

  • massimo rama 2017-03-10 alle 12:04:51

    Per evitare questi casini:
    Seria a 16 squadre
    Serie b 18
    Lega pro 2 giorni da 18
    Campionato Nazionale Diettanti: gironi 5 a 18 squadre,
    Cosa via introiti tv, sponsor e presidenti manager.
    Chi vuol fare il presidente deve "bucinarsi" stop Solo così si salva il calcio e si arginano le pastette

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it