Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Martedì 27 Giugno 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-03-12 alle 08:22:35

Tags:

SCUOLA MEDIA, TENSIONI RIENTRATE

Attualita

Rientrano le tensioni alla scuola media “Mastro Giorgio-Neri” - riferisce oggi il Messaggero - dopo l'annullamento della festa del giovedì grasso e le reazioni scomposte degli studenti in una chat collettiva dove si è organizzato uno sciopero e sono volate parole grosse con la conseguente circolare del dirigente, Isa Dalla Ragione (nella foto), che ha chiesto alle famiglie il numero di cellulare in uso agli 814 iscritti dell'istituto. Il chiarimento è arrivato in un incontro con i genitori promosso dal presidente del consiglio d'istituto, Luigi Digitale, con oltre 150 presenze nell'aula magna del plesso in via Perugina. L'occasione è servita intanto per puntualizzare che la festa di carnevale era stata annullata per salvaguardare le lezioni già compromesse dalla recente lunga sospensione per il terremoto e la neve. Alcuni studenti avevano comunque disertato le lezioni il giovedì grasso organizzandosi con una chat di gruppo su WhatsApp dove hanno esternato offese personali al dirigente. Di fronte alla richiesta del numero di cellulare, c'è chi ha sollevato la questione della privacy ma l'avvocato Giovanni Vispi, consulente della scuola proprio in materia e invitato con la stessa Dalla Ragione, ha spiegato che “il codice prevede per la pubblica amministrazione una deroga all'obbligo del preventivo consenso all'accesso dei dati personali degli studenti quando sussistono finalità istituzionali. Il dirigente scolastico può avere accesso ai dati personali anche senza consenso essendo lo sciopero una motivata ragione istituzionale”. Molti genitori si sono scusati con il dirigente, che ha ricevuto lettere di apprezzamento. Isa Dalla Ragione si è augurata che quanto accaduto possa servire agli studenti per capire come ci si deve comportare nelle relazioni a scuola e con i social network. Sono state anche presentate due iniziative con il coinvolgimento di forze dell’ordine ed esperti per approfondire le problematiche sull'uso dei social e i rischi, compresi i temi della responsabilità civile e penale dei genitori con gli strumenti e le procedure per i controlli.

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it