Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Domenica 22 Ottobre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-05-25 alle 07:48:14

Tags:

INCHIESTA "FITNESS & C", NOTIFICATA CHIUSURA INDAGINI

Cronaca

E' stato notificato l'avviso di conclusione delle indagini preliminari - riferisce oggi il Messaggero -, con esclusione della possibilità di archiviazione da parte della Procura della Repubblica di Perugia, per 14 indagati coinvolti nell'inchiesta "Fitness & C" emersa a metà marzo dopo due anni di attività investigativa della Guardia di Finanza. La vicenda riguarda la società sportiva Gubbio 1910 Sri che milita in Lega Pro, con tesserati, dipendenti ed ex tesserati, e altri soggetti di alcune società locali e del perugino finiti nel mirino per fatture gonfiate o addirittura inesistenti per un milione di euro. L'indagine aveva fatto parecchio rumore portando al sequestro preventivo operato nei confronti del Gubbio calcio e di altre società ritenute compiici dagli inquirenti. Nell'inchiesta ci sono a vario titolo l'attuale presidente del club rossoblù Sauro Notari e il predecessore Marco Fioriti, al cui periodo di presidenza risalgono le fatture incriminate, con il dipendente Fabio Cecchetti, l'ex direttore sportivo Stefano Giammarioli (oggi alla Cremonese). Per la Procura, al fine di evadere le imposte dirette (Ires), sarebbero state indicate nella dichiarazione annuale relativamente al periodo d'imposta 2010-2011 degli «elementi fittizi per un importo di 75mila euro avvalendosi di fatture emesse per operazioni inesistenti». In un'altra circostanza, al fine di evadere l'Iva, sarebbero invece stati indicati nella dichiarazione annuale dell'Iva relativa al periodo d'imposta 2011, elementi passivi fittizi per un importo di 74mila euro. Sono comprese nell'inchiesta altre operazioni contestate e che avrebbero prodotto evasione di Iva e di imposte. Ci sono due risvolti in questa storia: il fronte penale, con l'ombra della prescrizione dati i periodi di riferimento, e quello amministrativo per le pendenze che potrebbero originare la richiesta di soldi da mancati versamenti e interessi, con la possibilità di essere poi rateizzati. Il nodo principale, per la Procura perugina, sta nel fatto che il Gubbio calcio avrebbe utilizzato altre società sportive e aziende della provincia che, a richiesta, avrebbero emesso fatture gonfiate riferite a prestazioni d'opera ma mai in realtà effettuate.

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it