Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Martedì 27 Giugno 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-06-18 alle 08:24:06

Tags:

MANCA L'ACQUA, RISCHIO RAZIONAMENTO

Attualita

Il timore è forte e fondato, tenuto per adesso a freno nel timore del panico, le preoccupazioni e le ripercussioni sulla vita cittadina quotidiana. Umbra Acque - riferisce oggi il Messaggero - ha informato il sindaco che si va verso il razionamento dell'acqua per la forte siccità degli ultimi tempi con l'aggravante delle incontrollate dispersioni per le tubazioni fatiscenti e un'impiantistica ormai obsoleta. E' stato lo stesso Filippo Mario Stirati a rivelare il rischio del razionamento idrico, per adesso non in forma ufficiale ma a livello di confidenze allo scopo di evitare le reazioni generali e di verificare se l'allarme può in qualche modo rientrare. Sono in corso febbrili contatti per gestire questa fase delicata scongiurando ogni disservizio, tanto più che nei confronti di Umbra Acque l'umore popolare eugubino è già alimentato da continue critiche. Il sindaco sta tentando la via del dialogo e della mediazione anche attraverso la consultazione di tecnici, confidando che si possa trovare una soluzione utile a bloccare il paventato razionamento. Non si prospettava da anni una situazione simile, ricordando quando il servizio idrico era ancora gestito dal Comune e una torrida estate di svariati anni fa registrò il caos totale per la mancanza di acqua che costrinse le famiglie ad arrangiarsi per parecchi giorni con ripercussioni anche sui raccolti, i lavori agresti e l'attività nelle aziende agricole. Oggi con Umbra Acque si fa avanti lo stesso problema che il sindaco spera di tamponare, sperando nelle previsioni meteo che indicano un paio di giorni con possibili precipitazioni. La preoccupazione si aggiunge a un crescente livello d'insoddisfazione per il servizio fornito da Umbra Acque. Le famiglie denunciano i costi della bolletta in costante aumento, non ricompresi nella tassazione comunale perché la gestione è esternalizzata, e soprattutto il fatto che di fronte a qualche problematica è sempre un'impresa riuscire a parlare con gli addetti. Le consulenze telefoniche, per porre quesiti o segnalare disfunzioni, sono infatti difficili per i tempi d'attesa. E anche la soluzione dei problemi sollevati richiede tempistiche imprecisate. NELLA FOTO L'ACQUEDOTTO DEL BOTTACCIONE ANCORA ATTIVO

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it