Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Mercoledì 23 Agosto 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-07-25 alle 12:57:57

Tags:

ALTRI CANTIERI VERSO FANO: STRADA TRAPPOLA CON DISAGI

Attualita

Peggiora ulteriormente la già preoccupante situazione - riferisce oggi il Messaggero - lungo la strada che collega il territorio eugubino e del perugino con l'Adriatico verso Fano, Pesaro, Piccione e Rimini. C'è già il cantiere con il semaforo sulla Contessa, per l'intervento dal 30 maggio scorso sul ponte che precede la galleria ed è destinato a completarsi solo nell'ultima decade di settembre. Ora si aggrava il quadro sia nella zona di Cantiano, dove è obbligatorio passare per il centro abitato anche verso l'Umbria dopo una prima deviazione soltanto in direzione Fano, e sia a ridosso del Furlo. Per chi rientra dalla riviera, c'è infatti la spiacevole sorpresa di dover uscire forzatamente a Fossombrone Ovest per poi fare rientro sulla superstrada dopo alcuni chilometri, transitando nei centri interni, poco prima della galleria del Furio. Questo problema si ha nel tratto di ritorno, non nella direzione di Fano per intendersi. La segnaletica è oltretutto carente, con il rischio per chi transita a velocità sostenuta di sbagliarsi e di proseguire trovando poi sbarrata la deviazione verso Roma. In questo caso, si è quindi costretti a proseguire uscendo successivamente dalla superstrada per affrontare la via interna nelle zone di Urbino e Fermignano, fino ad allungare il percorso caratterizzato da un'impressionante serie di curve. I lavori nel tratto dall'uscita per Roma alla galleria del Furio interessano principalmente il controllo dei ponti dopo i fatti di cronaca che hanno fatto scattare l'allarme e il timore sulle condizioni di viadotti e passaggi sopraelevati. Lo scorso fine settimana ha registrato notevoli disagi e fortissime lamentele, anche perché le soluzioni alternative si sono rivelate fortemente penalizzanti e in diversi momenti si sono formate lunghe code. La preoccupazione non è tanto legata all'attivazione dei cantieri quanto alle poche maestranze utilizzate e ai tempi che spesso, come nel caso della Contessa, provocano situazioni imbarazzanti perché nel tratto interdetto non lavora nessuno.

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it