Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Domenica 22 Ottobre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Francesco Gagliardi

Dal Blog di

Francesco Gagliardi

Postato il: 2017-07-28 alle 16:04:31

Tags:

BUCHI, TOPPE E PONZIO PILATO

Gubbio visuale dal teatro romano

Politica

Se non fosse il 28 luglio, oggi sarebbe Carnevale. Stirati ha annunciato che il buco a Piazza San Giovanni si farà, perché è indispensabile per sanare il dislivello tra città bassa e città alta. L'imprimatur alla tignosa operazione urbanistica arriva niente poco di meno che dall'Accademia delle Belle Arti di Perugia, dunque c'è da stare tranquilli. Nello stesso giorno Stirati si autoincensa per la riapertura temporanea di Via Perugina, da oltre un anno ostaggio di Sovrintendenza e lavori a singhiozzo. Duecento metri di strada e un cantiere in pianura e a cielo aperto. Il sindaco si sarà chiesto quanti "agguati" riserverà l'inutile buco di Piazza San Giovanni, tre milioni di euro per settanta metri di percorso, sotto le costruzioni private e in un mare di stratificazioni urbane di epoche diverse? No, non se lo è chiesto, anzi quando arriveranno i grossi problemi farà spallucce come è suo solito fare. Sempre oggi Stirati rivendica legittimità e trasparenza dei due bandi che riguardano i servizi educativi e il trasporto scolastico. La sua amministrazione non vuole preferire nessuno, ma vuole solo risparmiare centinaia di migliaia di euro dagli appalti. Come e con quali danni non importa e come al solito vedremo le solite spallucce in autunno. Perché, oltre alla forma, c'è la sostanza. Stirati tace sul problema rilevato dalla stessa stazione appaltante: il ribasso economico proposto dalla cooperativa laziale è anormale. Se le parole hanno un significato, solo questo basterebbe a far gelare i polsi. È chiaro a tutti che l'aggiudicataria provvisoria non si trasferirà a Gubbio per gestire i servizi scolastici. Davanti ad un computer è semplice cliccare il 10% di ribasso, più difficile sarà da settembre garantire i servizi. Qualche preoccupazione al sindaco sarà venuta? No, quando si presenteranno i prevedibili problemi, Stirati dirà che la colpa è della gara pubblica. L'aggiudicataria provvisoria dei trasporti sta disseminando problemi, anche con strascichi giudiziari penali, in altre città. Pure in questo caso assisteremo tra qualche tempo alle spallucce del sindaco. Date le criticità finora emerse, sarebbe doveroso bloccare tutto e prediligere scelte ponderate, piuttosto che tirare avanti a testa bassa. Finora, all'orizzonte, solo buchi, toppe e Ponzio Pilato.

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it