Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Sabato 21 Ottobre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-09-17 alle 07:05:42

Tags:

NO AL CENTRO STORICO CHIUSO: SCATTA LA PETIZIONE

Attualita

Una petizione e la raccolta di firme per contrastare la chiusura al traffico del centro storico senza aver realizzato prima un adeguato piano infrastrutturale e di servizi. Commercianti e residenti hanno diffuso a tappeto, soprattutto nei locali commerciali, una lettera aperta al sindaco Filippo Mario Stirati in cui viene espressa forte contrarietà anche per la chiusura parziale viste le condizioni generali in cui versa il centro e la situazione economico-residenziale di forte depressione. “Non ci sono soldi per le infrastrutture - denunciano i promotori della petizione - e senza un piano di interventi si penalizza e non si pedonalizza con le conseguenze che si finisce solo per incoraggiare la desertificazione. Chi rimane sfida la crisi, le difficoltà di accesso, multe e altri disagi”. Il dibattito riprende vecchie battaglie ogni volta che le amministrazioni, a turno e con protagonisti del passato che sono anche oggi in maggioranza, si propongono di cambiare il volto del centro immaginando però solamente di chiuderlo senza la manutenzione delle vie né programmi incentivanti per renderlo vivo. Per i promotori è errato considerare via dei Consoli, piazza Giordano Bruno e corso Garibaldi come una stessa zona commerciale, anche per la tipologia differenziata della clientela e dei flussi turistici distribuiti nell'arco dell'anno. Il sindaco la pensa diversamente: “Viene gradualmente attuato - replica - il Piano urbano della mobilità sostenibile con un riassetto complessivo della circolazione dei mezzi in centro e nelle zone di espansione tenendo conto di problematiche ed esigenze”. Stirati fa sapere che si sta ultimando la fase di istallazione delle telecamere, considerato però da più parti soprattutto un sistema voluto dal Comune per incassare soldi. “Non ci sarà alcun coprifuoco come qualcuno paventa - aggiunge il sindaco -, nessuno ha mai parlato di una chiusura totale ma di regole già esistenti nella Ztl da tutelare in maniera più efficace, con fasce orarie e accessi controllati per migliorare la circolazione e debellare la sosta selvaggia che lede l’immagine di una città accogliente”.

Commenta l'articoloSCRIVI

  • Giuseppe Maria Farneti 2017-09-17 alle 09:36:07

    Per quanto riguarda la via dove abito, via Cairoli, o non vi si può accedere con l'auto e quindi tornare a casa è possibile solo calandosi con un elicottero( purtroppo, Signor Sindaco, ci sono anche persone che non stanno bene in salute!!) oppure, dopo le 20, solitamente trovi le auto parcheggiate su entrambi i lati e lungo tutta la via. Fino a quando gli abusi prevarranno sui diritti?

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it