Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Sabato 23 Settembre 2017

i più apprezzati

$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-09-08 alle 13:04:24

Tags:

VIA PERUGINA: CANTIERE RIAPERTO DOPO LE POLEMICHE

Attualita

Si è riaperto questa mattina il cantiere in via Perugina dopo la segnalazione ieri del Messaggero. Il quotidiano evidenziava ieri la proteste e la facile ironia sulle condizioni disastrose di via Perugina che è stata riaperta al traffico il 1° agosto pur se parzialmente perché il cantiere, attivo dal 18 aprile 2016, non ha ancora completato l'intervento. Il tratto di circa 300 metri in entrata verso la città è sopraffatto da buche e avvallamenti con rischi e difficoltà per il transito dei veicoli, mentre la traversa di viale Don Minzoni è in parte inagibile. I lavori di sistemazione sono stati lasciati in sospeso con l'annuncio, da parte del sindaco Filippo Mario Stirati, che sarebbero stati ripresi e completati prima della riapertura delle scuole. Non si osa immaginare cosa potrà accadere la prossima settimana alla riapertura dell'Edificio Scolastico, che sta sulla via, e specie se dovesse piovere. I mezzi in transito devono affrontare un percorso a ostacoli, mentre un lato della carreggiata è comunque utilizzato come parcheggio libero pure in mancanza della segnaletica e senza spazi adeguati. Ancora più singolare e finito nel mirino delle critiche il segnale che all'altezza del semaforo obbliga a dirigersi verso piazza Quaranta Martiri e a destra su via Campo di Marte con interdetta la svolta a sinistra su via Matteotti. Una decisione non annunciata, penalizzante e spiegata in modo sorprendente da taluni addetti ai lavori come propedeutica per fare prevenzione con gli automobilisti in vista della mini-rotonda che verrà posta al posto dell'impianto semaforico. Via Perugina resta un tormentone senza fine per i tempi lunghissimi, i lavori costati circa 500mila euro a fronte dei 395mila preventivati e andati avanti a singhiozzo tra i ritrovamenti archeologici che hanno frenato il cantiere. Le proteste attraversano da mesi l'opinione pubblica, considerando lo snodo viario centrale entrando in città. I disagi vengono sopportati soprattutto da residenti e commercianti che in più occasioni si sono fatti sentire e hanno polemizzato sulla tempistica e la mancanza di un vero piano operativo che riducesse al massimo i disagi.

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it