Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Mercoledì 13 Dicembre 2017

i più apprezzati

  • PENNE E PORCHETTA PER ACCOGLIERE IL NUOVO VESCOVO

    Dal blog di Live Gubbio
    Gubbio visuale dal teatro romano

    GUBBIO CHE SARÀ

    Dal blog di Francesco Gagliardi
    Live Gubbio

    VIA DELLA REPUBBLICA, PROTESTA IN ARRIVO

    Dal blog di Live Gubbio
  • MADONNA DEL PONTE, CHIESA IN MEZZO AL GUADO

    Dal blog di Live Gubbio
    Palazzo dei Consoli

    UNA PALATA

    Dal blog di Francesco Gagliardi
    referendum_acqua

    Gli anni passano....Umbra Acque resta...purtroppo per NOI!!!

    Dal blog di alessandro morini
    Bandiera italiana

    Una storia che meriterebbe l'attenzione della stampa nazionale. O no?

    Dal blog di Fabio Graziani
  • PD, "RESPONSABILI PER GUBBIO" ALL'ATTACCO

    Dal blog di Live Gubbio

    PD, L'ANALISI DEL COORDINAMENTO PER IL CONGRESSO

    Dal blog di Live Gubbio
$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Francesco Gagliardi

Dal Blog di

Francesco Gagliardi

Postato il: 2017-11-29 alle 20:29:26

Tags:

IL SENSO DELLE ISTITUZIONI

Palazzo dei Consoli

Politica

Ieri il sindaco Stirati ha mostrato, ancora una volta e solo per qualche santommaso rimasto incredulo, di non avere il senso delle Istituzioni, trascinando per oltre due ore il Consiglio Comunale nella discussione sulla concessione della cittadinanza onoraria al Vescovo Ceccobelli. Al momento del voto, quattro consiglieri (tra cui due di maggioranza) non erano presenti in aula, tre consiglieri hanno votato contro e un consigliere si è astenuto. L’ordine del giorno, frettolosamente imposto dal sindaco, è stato dunque approvato a maggioranza, dopo una serie di interventi, a tratti grotteschi e a tratti irripetibili. In assenza di una solida e meditata motivazione, alcuni si sono perfino rifugiati nella proposta di modificare lo Statuto Comunale, prevedendo che tutti i futuri Vescovi divenissero automaticamente cittadini onorari di Gubbio. Alla faccia della laicità dello Stato. Insomma, ieri è stata scritta una brutta pagina della storia cittadina e l’assenza di roboanti comunicati stampa del sindaco-Re ne è un’eloquente testimonianza. Oltre all’evidente spaccatura nella maggioranza, c’è da registrare il “salvagente” lanciato in extremis dal Partito Democratico che, secondo i maligni ma attenti osservatori, avrebbe suggerito l’emendamento al testo della proposta, la cui portata generica ha finito per svuotarne il contenuto. Stirati sperimenta future alleanze elettorali, imponendo a pretesto la cittadinanza onoraria al Vescovo Ceccobelli, il quale - visto quanto accaduto ieri - potrebbe riservare a tutti una sorpresa

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it