Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Domenica 21 Gennaio 2018

i più apprezzati

  • Lupini

    IL CONSIGLIERE COMUNALE PAVILIO LUPINI INTERVIENE IN MERITO ALL'ASSOLUZIONE DELL'EX SINDACO ORFEO GORACCI E DELLA SUA GIUNTA DA PARTE DELLA CORTE DEI CONTI

    Dal blog di Gubbio Libera

    MADONNA DEL PONTE, CHIESA IN MEZZO AL GUADO

    Dal blog di Live Gubbio
    Live Gubbio

    PROTESTA RIENTRATA DOPO INCONTRO CON IL COMUNE

    Dal blog di Live Gubbio
  • PIAN D'ASSINO SENZA PIETA': UN ALTRO MORTO

    Dal blog di Live Gubbio

    ANCORA UN INCIDENTE SULLA VARIANTE

    Dal blog di Ubaldo Emanuele Scavizzi
    Live Gubbio

    DANNO ERARIALE: ASSOLTI GORACCI & C. CHI PAGA?

    Dal blog di Live Gubbio
    Live Gubbio

    VIA DELLA REPUBBLICA, PROTESTA IN ARRIVO

    Dal blog di Live Gubbio
$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Gubbio  Libera

Dal Blog di

Gubbio Libera

Postato il: 2017-12-22 alle 14:15:29

Tags:

IL CONSIGLIERE COMUNALE PAVILIO LUPINI INTERVIENE IN MERITO ALL'ASSOLUZIONE DELL'EX SINDACO ORFEO GORACCI E DELLA SUA GIUNTA DA PARTE DELLA CORTE DEI CONTI

Lupini

Politica

Ho vissuto come un grande sollievo la recente sentenza della Corte dei Conti che ha riconosciuto la totale innocenza dell’ex Sindaco Goracci e della sua Giunta.

Non sono mai intervenuto sulla questione per rispetto della Giustizia; ora considero doveroso ricostruire l’intera vicenda, secondo il mio punto di vista.

Da assessore mi trovai a rappresentare il comune di Gubbio in una difficile riunione convocata dal Prefetto di Perugia, alla presenza di rappresentanti della Questura.

Si discuteva dello sfratto esecutivo di diversi cittadini residenti in Umbria , tra i quali vi era un cittadino residente nel territorio comunale di Gubbio.

Per evitare possibili problemi di ordine pubblico, lo Stato italiano, attraverso la Prefettura e la Questura, invitava i comuni a valutare possibili sistemazioni abitative per gli sfrattati, naturalmente nel pieno rispetto della legge e sulla base delle reali possibilità degli enti locali.

A nome del comune di Gubbio, presi l’impegno di trovare una soluzione abitativa per l’unico soggetto che risiedeva nel nostro territorio.

La soluzione consisteva nel mettere a disposizione un appezzamento di terreno agricolo, in prossimità di un rudere per avere la necessaria cubatura urbanistica, dove installare un prefabbricato.

Il Sindaco Goracci e la Giunta, della quale facevo parte, onorarono tale impegno assunto nei confronti dello Stato italiano.

Fu individuata una particella di terreno agricolo, in località Sioli, dove il soggetto sfrattato trasferì, a proprie spese, un prefabbricato messo a disposizione dalle istituzioni regionali.

Tutte le necessarie infrastrutture quali strada, acqua e luce erano a carico del privato che doveva inoltre garantire la manutenzione della proprietà pubblica.

Il terreno in questione fu scelto in quanto non faceva parte della lista degli immobili che il comune intendeva vendere.

Con molta sorpresa appresi che il settore patrimonio del Comune aveva successivamente messo in vendita il terreno in questione.

Con una sorpresa ancora maggiore appresi che il Sindaco e la sua Giunta, che per mantenere l’impegno assunto avevano interrotto la procedura di vendita, erano stati sottoposti ad un processo.

Oggi finalmente si ripristina la verità: l’ex Sindaco Goracci e gli assessori hanno agito nel pieno rispetto della legge.

Le accuse nei loro confronti erano infondate e questo mi restituisce un po’ di tranquillità perché confesso di essermi sentito “ la causa di questo incidente di percorso” visto che fui io a partecipare alla riunione in Prefettura.

Rimane una domanda: se è stato procurato un danno erariale di 11 mila euro al Comune di Gubbio, chi è o chi sono stati i responsabili di tale danno?

Per ottenere la risposta confido pienamente nel corso della Giustizia.

Gubbio il 22/12/2017

PAVILIO LUPINI

CONSIGLIERE COMUNALE “ GUBBIO LIBERA-PRC”

Commenta l'articoloSCRIVI

  • massimo rama 2017-12-23 alle 12:56:15

    se non ho letto male il dispositivo di sentenza a pagare gli 11ooo,oo euro dovrebbe essere qualcuno del sempre del comune.

    • salvatore angeloni 2017-12-23 alle 18:52:35

      Hai letto male: per ora è il Comune (quindi noi!)

  • salvatore angeloni 2017-12-22 alle 18:45:32

    Oltre che esprimere la mia personale soddisfazione, nei confronti degli imputati, per la positiva conclusione di questa vicenda, voglio esprimere qualche mia personale perplessità:
    - mi suona molto strano che una parte dell'informazione locale, fino ad ora, ha taciuto, in maniera assordante, sulla conclusione di questa vicenda; il TG3 nell'edizione delle 14 di ieri ha dato ampio risalto a questa notizia;
    - un'altra parte dell'informazione, che in passato si era doviziosamente impegnata a ricostruire i fatti e le circostanze (ma forse in maniera errata e viziata!) si limita a dare una scarna informazione sulla sua conclusione;
    - come mai gli Organi Comunali, al tempo, non si opposero alla sentenza del TAR, presentando ricorso al Consiglio di Stato, visti i numerosi punti che giocavano a favore del Comune stesso, come tra l’altro evidenziato anche in vari passaggi di questa sentenza? Incompetenza? Inerzia? Od altro?
    - ora il Comune dovrà farsi carico di sborsare altri 15.000 euro circa, e saremo quindi tutti noi a pagare.
    E chi veramente ha causato il danno?

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it