Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Mercoledì 13 Dicembre 2017

i più apprezzati

  • PENNE E PORCHETTA PER ACCOGLIERE IL NUOVO VESCOVO

    Dal blog di Live Gubbio
    Gubbio visuale dal teatro romano

    GUBBIO CHE SARÀ

    Dal blog di Francesco Gagliardi
    Live Gubbio

    VIA DELLA REPUBBLICA, PROTESTA IN ARRIVO

    Dal blog di Live Gubbio
  • MADONNA DEL PONTE, CHIESA IN MEZZO AL GUADO

    Dal blog di Live Gubbio
    Palazzo dei Consoli

    UNA PALATA

    Dal blog di Francesco Gagliardi
    referendum_acqua

    Gli anni passano....Umbra Acque resta...purtroppo per NOI!!!

    Dal blog di alessandro morini
    Bandiera italiana

    Una storia che meriterebbe l'attenzione della stampa nazionale. O no?

    Dal blog di Fabio Graziani
  • PD, "RESPONSABILI PER GUBBIO" ALL'ATTACCO

    Dal blog di Live Gubbio

    PD, L'ANALISI DEL COORDINAMENTO PER IL CONGRESSO

    Dal blog di Live Gubbio
$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2017-12-02 alle 09:04:47

Tags:

RIAPRE OGGI LA CATTEDRALE DOPO I LAVORI

Attualita

Ritrova da oggi tutto il suo splendore la cattedrale, con la riapertura del portone che la rende di nuovo visitabile e fruibile. Si riaprono i battenti proprio alla vigilia dell'ordinazione episcopale e dell'insediamento del nuovo vescovo Luciano Paolucci Bedini, che prenderà possesso della diocesi come successore di Mario Ceccobelli domani nella cerimonia dalle ore 16 nella chiesa di San Domenico nella piazza di San Martino. E' invece fissata per il 17 dicembre un'iniziativa della curia con lo stesso Paolucci Bedini in cattedrale nel segno della preghiera e l'animazione, le visite guidate e la celebrazione liturgica. La cattedrale è stata chiusa nel novembre 2016 perché sono caduti a terra alcuni frammenti dai resti di un affresco trecentesco che decora una delle pareti, emerso nel passato durante i lavori di consolidamento, mentre nel luglio scorso è iniziato l'intervento per la messa in sicurezza e il ripristino dell’agibilità. Questi lavori, effettuati dalla ditta locale Ikuvium Rc, sono stati possibili grazie al sostegno della Conferenza episcopale italiana (Cei) che ha attivato un protocollo d'intesa con l'allora commissario straordinario del governo Vasco Errani e con il ministero dei Beni Culturali per il recupero del patrimonio danneggiato dagli eventi sismici cominciati il 24 agosto 2016. E' un gioello in stile gotico la chiesa madre della città, dedicata ai santi Mariano e Giacomo, martiri a Lambaesis in Numidia e le cui reliquie sono conservate sotto l'altare centrale. La costruzione è iniziata verso la fine del dodicesimo secolo per iniziativa del vescovo Bentivoglio con successivi interventi e restauri che tra il 1913 e il 1918 hanno ripristinato internamente l'aspetto originale eliminando le sovrastrutture tardo-barocche.

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it